+39 366 2745728 info@elytomasin.it

Ok, sicuramente tutti abbiamo sentito parlare del logo ma quando si parla di “logo” cosa si intende davvero?
Brand e logo sono la stessa cosa?

Non proprio, vediamo cosa si intende per entrambi i termini.

Significato della parola “Brand”

“Brand” è una parola inglese che, tradotta letteralmente, significa “Marca”. Non facciamo l’errore di pensare che sia solo il nome o il marchio di un qualcosa. Nel termine Brand sono raggruppati molti più concetti legati al marketing e, di conseguenza, alla comunicazione.

Il Brand non è nemmeno solo un simbolo, è la vera e propria essenza della nostra azienda, figura professionale o prodotto. Il Brand ha il compito di dare la percezione di ciò che si è, che si vende o propone. Il Brand si basa essenzialmente sull’idea di un concetto specifico, un qualcosa che ci rappresenta ed è in sintonia con il nostro pubblico/cliente.

Il Brand può essere inteso ed applicato in due tipologie di approccio:

N

Brand di prodotto

Per proporsi ai potenziali clienti si studia il target (cioè a chi ci si rivolge) e si cerca di sviluppare un prodotto (o servizio) diverso dalla concorrenza. Questo prodotto o servizio deve avere un valore aggiunto, rispetto alle proposte esistenti nel mercato e si fa leva su questa qualità per attrarre consensi.
Tutta l’immagine e la strategia del brand (branding) sarà volta a mettere in risalto l’unicità della proposta commerciale.
Il beneficio per l’utente è concreto, reale e misurabile nell’unicità del prodotto o servizio.
Basti pensare a Nutella: nell’immaginario collettivo non esiste crema di nocciole più buona!

N

Brand di immagine

Spesso ci si trova a “combattere” in un mondo dove i prodotti sono molto simili, la tecnologia e l’evoluzione permettono di offrire prodotti e servizi sempre più all’avanguardia e lo standard di qualità si assomiglia. Ecco allora che non si può far leva direttamente sul prodotto ma su una sensazione od emozione. Anche in questo caso è fondamentale conoscere il proprio target di riferimento e l’obiettivo del Brand diventa quello di rappresentare un certo stile di vita, un modo di essere. Il beneficio per l’utente diventa astratto, grazie al bisogno di appartenere ad un gruppo ben definito.
Ad esempio la Apple che, dal ’97 al 2002, adottò anche lo slogan “Think different”.

Brand e logo: fondamentali nell’attività di Branding

Cos’è, invece, il logo?

Il logo è l’elemento grafico che raffigura e riassume il Brand. Che si tratti di un logo aziendale o di un logo di prodotto, deve essere in grado di comunicare a primo impatto ciò che sta alla base della strategia dell’identità del Brand.

Il logo non è solo simbolo grafico, è l’essenza della Brand identity.
L’errore più grossolano che si possa fare è non dedicare le giuste risorse allo studio e realizzazione del logo.

Un logo dovrebbe essere progettato con cura per rappresentare in modo immediato e duraturo il vostro Brand. Certo nel tempo potrebbe rendersi necessario un restyling grafico, magari all’interno di una strategia più ampia di rebranding, ma in ogni caso il logo dovrebbe essere progettato con lungimiranza.

Come si realizza un logo efficace? Da dove si parte?

Analizzare il proprio target: età, sesso, ceto sociale, ecc.

Se non conosciamo il nostro cliente tipo come facciamo a sapere quale stile grafico può attrarlo?

Individuare un naming adatto per lunghezza, suono, significato

Una volta trovato il target è possibile passare alla parte tecnica. Cosa apprezzerebbero e ricorderebbero meglio le persone selezionate?

Creare un’eventuale icona/simbolo/marchio

In alcuni casi può essere preferibile associare al lettering (parte scritta) un simbolo che rafforzi il concetto del naming. Un’icona renderà più chiaro il messaggio?

Scegliere il/i colore/i da utilizzare

Meglio usare al massimo 2 o 3 colori e prediligere colori complementari. Quali colori sono in grado di trasmettere le giuste emozioni?

Preferire tinte piatte o comunque utilizzare poche sfumature colore

Meglio evitare di creare troppa confusione visiva. La mente umana è più portata a memorizzare le immagini semplici.

Prevedere versione positiva e negativa del logo

Il logo potrebbe avere necessità di essere applicato su fondi chiari o scuri ed è importante che sia sempre e comunque ben riconoscibile e visibile.

Prevedere versione in bianco e nero del logo

Non dev’essere una prerogativa costante ma avere a disposizione una versione in bianco e nero del logo può aiutare in casi particolari di stampa monocromatica.

Prevedere una versione orizzontale e verticale del logo

Il logo deve poter essere sfruttato anche nei canali social dove, solitamente, l’immagine di profilo è quadrata. Se il logo è particolarmente lungo meglio prevedere una versione verticale o ridotta dello stesso.

Verificare che il logo risulti sempre leggibile a dimensioni diverse

Un logo può essere stampato in una grande insegna o nel dorso di una penna ma dovrà sempre risultare riconoscibile e chiaro.

Mai sottovalutare l’importanza del brand e, di conseguenza, del logo: sono ciò che vi può far emergere e distinguere dalla concorrenza.

Presentarsi con cura e professionalità farà sentire apprezzato il vostro cliente che, se meritate la sua fiducia, sarà ben lieto di seguirvi e scegliervi sempre tra gli altri.

Vuoi trasformare il tuo Brand in un Brand di successo?

Trovare l’idea e l’aspetto grafico giusti non è semplice.
Contattami: analizzerò e troverò la soluzione che fa per te!

Share This